arrivare a Koh Samui

Aereo ma non solo: come arrivare a Koh Samui

Progettare una vacanza a Koh Samui non può prescindere da un elemento essenziale: come arrivarci? L’isola è collocata in una zona del Golfo del Siam che a prima vista non sembra proprio fuori mano. La costa dista poche decine di chilometri; Bangkok, in linea d’aria, non è poi così lontanta. Considerando che l’isola dispone di un vivace quanto grazioso aeroporto internazionale, sembra ovvio pensare che l’aereo sia il mezzo più idoneo – e veloce – per arrivare a Koh Samui da qualsiasi parte del mondo, o quasi.

Ma non esiste solo l’aereo, evidentemente. Le opzioni per raggiungere l’isola da qualsiasi altra parte del paese sono varie e divertenti. A condizione di avere a disposizione molto tempo e una buona dose di pazienza.

Aereo diretto

L’aereo è senz’altro il mezzo più veloce per arrivare a Koh Samui, non ci sono discussioni. Per chi preferisce ridurre al minimo i tempi di trasferimento da una località all’altra è il mezzo ideale sotto ogni aspetto. L’unica compagnia che copre la rotta da Bangkok con un volo diretto è oggi – come ai tempi del mio viaggio, nel 2006 – la Bangkok Airways. Questo le consente di praticare tariffe da tagliagole, lontane anni luce, per intenderci, dai prezzi super-convenienti di AirAsia, Lion Air o Nok Air. La Bangkok Airways, insomma, sembra ancora godere di un ingiustificato controllo monopolistico dei viaggi aerei sull’isola.

Un ATR-72 della Bangkok Airways

Di conseguenza, se l’idea è quella di risparmiare, la soluzione offerta da questa compagnia è sicuramente da scartare – o comunque da valutare con attenzione. Un volo da Bangkok per questa estate, sito internet alla mano, costa in media tra i 96 e i 120 dollari a tratta a persona. Se pensiamo che un volo equivalente, almeno in termini di distanza e durata, come quello da Bangkok a Phuket, a cura di AirAsia, costa appena 31 dollari, ecco che viene fuori un problema non proprio marginale.

Aereo più traghetto

Ma niente paura. E’ sempre possibile prendere un volo a basso costo per l’isola. Basta evitare di atterrare a Koh Samui e scegliere Surat Thani, la capitale della provincia le cui rive si affacciano proprio davanti a Koh Samui. Semplice e ridicolarmente poco costoso. Sempre questa estate, il volo Airasia per Surat Thani da Bangkok costa tra i 15 e i 30 euro a persona. Stessa cifra, più o meno, con Thai Lion Air.

Nathon Pier, il principale molo di Koh Samui

Da qui bisogna recarsi a Donsak, località da dove partono quasi tutti i traghetti per Koh Samui. Ancora una vola, occorre capire se vogliamo arrivare presto (ma pagando di più) o prendercela con calma, preferibilmente spendendo poco. La soluzione meno costosa in assoluto è l’autobus (costo tra 3 e 7 euro a persona);  quella più comoda è sicuramente il taxi o, ancora meglio, noleggiare online un conducente della compagnia Grab (circa 15-20 euro). Il traghetto veloce per l’isola, infine, su 123Go Asia, costa poco meno di 5 euro a persona e impiega circa un’ora e mezzo. Pertanto, a mio parere la soluzione più rapida e relativamente indolore per raggiugere l’isola è l’aereo + traghetto.

Treno e traghetto

Posto che la parte finale del viaggio, quella da svolgere necessariamente in mare, è sempre la stessa, le alternative all’aereo sono essenzialmente due. Entrambi implicano la condizione di avere molto tempo da perdere o, più probabilmente, la voglia di goderci la vacanza in pieno relax. Il tragitto sicuramente più rilassante è offerto dal treno. Dalla stazione centrale di Hualamphong di Bangkok ne partono almeno una decina, nel corso della giornata, con destinazione Surat Thani. Quelli diurni coprono il tragitto in 11-13 ore, a seconda del tipo di treno, e obbligano ad un pernottamento a Surat Thani, visto che la sera non ci sono traghetti per Koh Samui.

Un vagone cuccette di prima classe thailandese

Pertanto, consiglio di prendere un treno notturno. Il che è una soluzione anche economica, dal momento che permette il risparmio di una notte in albergo. Il costo è davvero ridotto, in relazione alla distanza percorsa: sempre su 123Go Asia si trovano posti in cuccetta a 25-30 euro a persona, tutto compreso. Le cuccette sono come quelle della foto sopra: a due a due, poste longitudinalmente lungo l’asse del vagone; il letto inferiore si ricava congiungendo i sedili utilizzati per sedersi. La notte vengono tirate delle tende che assicurano la privacy dei viaggiatori.

Bus e traghetto

L’ultima opzione è di utilizzare l’autobus. In assoluto il modo più economico per arrivare a Koh Samui da Bangkok. Non è richiesta la prenotazione, basta presentarsi al Terminal Sud di Bangkok e cercare un autobus ancora disponibile. Si può scegliere tra autobus VIP, con aria condizionata e senza aria condizionata. Partono tutti tra le 5:00 del mattino e le 20:00, quindi non c’è alcun rischio di restare bloccati alla stazione. Gli autobus VIP e AC hanno servizi igienici e posti a sedere riservati.

Interno di un VIP bus

Ciò che rende questa soluzione la migliore in assoluto è che ogni autobus ferma direttamente presso il molo di Donsak. Se poi si è provveduto ad acquistare un “combo ticket” ovvero il biglietto sia del bus che del traghetto (è possibile comprarli online ma anche presso la stazione di partenza), allora non c’è proprio altro di cui preoccuparsi! Anche qui la tratta può essere effettuata di notte, naturalmente. Ci sono due autobus, provvisti di cuccette interne, che partono uno alle 19:30 (arrivo alle 5:30) e uno alle 20:30 (arrivo alle 6:30). Un modo originale e molto economico di spostarsi: il biglietto costa infatti, rispettivamente, 23 e 18 euro!

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *