Mandalay

Una “Piccola Toscana” al centro del Myanmar

Piccola Toscana

La tappa di Kalow, in un viaggio in Myanmar che si rispetti, serve a ritemprare forze e spirito in vista della lunga traversata di ritorno al sud. Ma è anche il pretesto per fermarsi un attimo in un luogo per certi versi inusuale, almeno a queste latitudini. I paesaggi dell’altopiano, infatti, sono tali da ricordare,

L’improbabile culto dei tre pitoni di Paleik

tre pitoni di Paleik

Una escursione divertente che si può fare agevolmente da Mandalay è la visita alla pagoda dei tre pitoni di Paleik. Un luogo in cui è evidente come la religione, qualsiasi religione, abbia bisogno di miracoli, anche i più improbabili, puerili, illogici, pur di sopravvivere. Il caso di questi tre rettili, da questo punto di vista,

L’artigianato birmano, fra tradizione, religione e business

artigianato birmano

Una passeggiata per le vie di Mandalay può offrire una istruttiva ed esauriente visione d’insieme dell’artigianato birmano. Non sarà difficile farsi accompagnare a visitare gli opifici, le fabbrichette, le officine arrangiate che pullulano un po’ dappertutto. Per i birmani è un punto di onore condurre i turisti presso i luoghi in cui – a parer

Il pasto-cerimonia dei monaci di Mandalay

monaci di Mandalay

Il momento cloux della visita al monastero Mahagandayon è assistere al pasto dei monaci. Si tratta anch’essa, infatti, di una cerimonia sacra con i suoi riti, cadenze, etichette da seguire. Una occasione ideale per i turisti di farsi un’idea più accurata di come vivono i monaci buddisti. E per i locali di spillar loro qualche

La processione dei monaci a Mandalay, tra spettacolo e devozione

La processione dei monaci

Il momento cloux della visita al monastero Mahagandayon, quello che centinaia di turisti attendono come la manna dal cielo, è la processione dei monaci. Si tratta di un rito pubblico che si ripete ogni giorno, sempre alla stessa ora, e che coinvolge i monaci – grandi, piccoli, uomini e donne – e gli abitanti del

Una visita al monastero di Mahagandayon

monastero di Mahagandayon

Che il Myanmar sia una terra di monaci è un dato di fatto che ho ho avuto modo di appurare personalmente. Ogni tre persone, una è un religioso. Mandalay, in particolare, sembra sia la città con la più alta concetrazione di monaci e monache – a parte forse Lhasa, in Tibet – di tutto il

Il Budda ricoperto d’oro del Mahamuni Paya

Budda ricoperto d'oro

Il luogo che più di altri testimonia l’enorme devozione religiosa dei birmani – e al contempo le vette di assurdità che essa può raggiungere – è senza dubbio il Mahamuni Paya a Mandalay. Un tempio dedicato al Budda che da secoli rappresenta uno dei luoghi di pellegrinaggio più importanti del Myanmar. Fin qui niente di

Templi e monasteri di Mandalay: quali visitare assolutamente

Templi e monasteri di Mandalay

Mandalay è considerata la città con la maggior percentuale di monaci e monache di tutta la Birmania se non addirittura di tutta l’Asia. All’epoca del mio viaggio si calcolava che almeno un terzo della popolazione indossasse una tunica rossa (o rosa, per le donne). Una tale presenza di religiosi spiega e giustifica al tempo stesso

Lo stupa di Mingun, monumento incompiuto alla follia umana

stupa di Mingun

Lo stupa di Mingun è una escursione che qualsiasi tour operator locale inserisce sempre durante il soggiorno a Mandalay. Si tratta di una gita che si svolge in gran parte in battello, percorre controcorrente il fiume Irawaddy e approda sulla riva opposta, presso una zona a metà tra archeologica e religiosa. Qui sorge un monumento

Il ponte di teak più lungo al mondo

ponte di teak

Il Myanmar tutto è più grande, più bello, più ricco, più esteso che nel resto del mondo. Non so da cosa derivi tale convinzione, ma sembra che i birmani considerino il loro paese la terra dei primati (e non parlo di scimmie). Un esempio concreto è il ponte di teak di Mandalay. E’ una costruzione