Acquistare una crociera per la baia di Halong, i primi passi

Qualsiasi ragione ci spinga a visitare il Vietnam, sarebbe vana senza vedere la baia di Halong. A detta di tutti, si tratta di una delle autentiche meraviglie del paese, forse la zona più bella da un punto di vista paesagistico e naturalistico di tutto il sud est asiatico. Di conseguenza, prima di prendere qualsiasi decisione, il mio compito era piuttusto semplice: sincerarmi sulle modalità esistenti (e praticabili) di fare una crociera decente nella baia di Halong.

E sì, la questione è tutta qui: esistono centinaia di agenzie di viaggio che organizzano crociere di uno, due o tre giorni in zona, ma non tutte sono così affidabili come ci si aspetterebbe. La pratica comune, a quanto pare, è quella di arrivare ad Hanoi e poi rivolgersi a un tour operator locale. L’offerta, come detto, è vastissima, e va dalle piccole navi da crociera alle bagnarole che si reggono a stento a galla. L’unico problema è che, al momento di concludere l’acquisto, non si ha alcuna certezza sullle effettive condizioni dell’imbarcazione.

Riporto, a mo’ di esempio, l’esperienza del cugino di mia moglie, che ha acquistato una crociera di due giorni e una notte direttamente presso l’albergo in cui alloggiava ad Hanoi. Le foto dei depliant, ha raccontato, erano magnifiche e mostravano la nave, le camere, i ponti e tutto il resto in perfette condizioni. La realtà tuttavia era dolorosamente diversa. La struttura era vecchia e arruginita; i servizi carenti sotto tutti i punti di vista: pulizia praticamente inesistente, ambienti comuni ridotti al minimo, mancanza di aria condizionata, odori spiacevoli ovunque… Se non fosse stato per le bellezze naturali che lo circondavano, sarebbe stata sicuramente l’esperienza più disastrosa della sua vita.

Questa vicenda mi ha messo in guardia. E mi ha convinto che forse era il caso di non rischiare nulla, dato che si trattava del tour più importante di tutto il viaggio in Vietnam. E così ho iniziato a cercare direttamente sui siti delle compagnie proprietarie delle navi da crociera. Le migliori offerte – in termini di qualità e prezzo – le ho trovate su questo sito.

La home page di halongbaytours.com

Anche booking.com vende crociere dello stesso tipo. Anzi, molte navi sono le stesse. Ciò che cambia è solo il prezzo, a volte in maniera esagerata. Per questo motivo ho preferito acquistare la crociera su halongbaytours.com. Il sito offre un ampio ventaglio di scelte: dalle crociere di lusso a quelle a 3 stelle. In ogni caso, si tratta sempre di sistemazioni (all’apparenza) più che dignitose. Le barche sembrano tutte molto ben tenute: alcune sono recentissime, almeno a leggere i commenti, ma anche qui – come nel caso della storia che ho appena raccontato – bisogna fidarsi fino a un certo punto. Ad ogni modo le recensioni sono quasi sempre ottime.

Il prezzo, ovviamente, non è quello che ci si aspetta da un posto in cui un 4 stelle costa mediamente 40 euro!… Ma non è neppure esagerato. Io ho prenotato una crociera di due giorni e una notte sulla Glory Legend e ho speso 280 dollari in due. Compresi i pasti, il trasporto da e per Hanoi, le escursioni varie, il kayaking e – se il tempo lo permette – la pesca notturna al calamaro, cosa che mi eccita più di ogni altra… La prenotazione e il successivo acquisto prevedono una procedura un tantino inconsueta che  induce a più di qualche ripensamento. Ecco in breve che accade.

Una volta stabilito periodo e tipo di cabina, occorre indicare i nomi di tutti i partecipanti e – cosa molto importante – il nome dell’albergo da cui essere prelevati dalla navetta portuale. Per tutti gli alberghi che si trovano nel distretto 1 di Hanoi non ci sono problemi: a quanto pare basta aspettare davanti all’ingresso e la navetta, prima o poi, passerà a prenderti. Per chi alloggia fuori da questo distretto – che comunque concentra la maggior parte delle sistemazioni turistiche della capitale – bisogna raggiungere un paio di punti di raccolta predefiniti.

Una volta compilati tutti i campi si procede al pagamento. Che non è immediato. In pratica, il sito si riserva prima di controllare che i posti scelti siano effettivamente disponibili per le date selezionate. Solo dopo qualche ora – o un giorno al massimo – arriva la conferma che è tutto a posto e si è invitati ad acquistare la crociera. Ma anche qui non si paga tutto in una volta. Non so quale sia la ragione, ma al momento della conferma della prenotazione bisogna pagare con la carta di credito solo un terzo dell’importo totale. Il resto verrà consegnato in contanti direttamente alla reception della nave al momento dell’imbarco.

Questa strana procedura mi ha fatto pensare che halongbaytours.com fornisca un servizio separato dalla crociera vera e propria. Quel 30% anticipato è quindi il suo compenso effettivo e solo il resto va effettivamente alle compagnie proprietarie delle navi. Il versamento cash peraltro mi ha messo immediatamente in crisi: conoscendo il tasso di cambio dong/euro, mi sono chiesto dove avrei trovato tutte quelle bancanote per pagare 161 euro in dong vietnamiti? Ho domandato quindi via mail se era possibile pagare anche il restante 70% direttamente con la carta di credito. La risposta è stata positiva, solo avrei dovuto versare una commissione di 10 dollari per il servizio al momento del pagamento. Vabbè, mi sono detto, pazienza. Per la baia di Halong ne vale assolutamente la pena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *