Rendang di pollo

Carne cotta nel latte di cocco e spezie

      piatto unico
    Indonesia
    02,00
    4
    medio
    18
Ingredienti
Salsa Rendang, un cucchiaio abbondante
Salsa ti tamarindo, un cucchiaino
Una confezione piccola di latte di cocco (125 g)
Pollo in pezzi, a seconda dell'appetito
Riso in bianco per accompagnare
Peperoncino, se la salsa non fosse sufficientemente piccante
Icone a cura di Freepik da www.flaticon.com con licenza di CC 3.0 BY

Pur essendo originario dell’Indonesia, il Rendang è un piatto a base di carne e spezie assai diffuso in tutto il sud-est asiatico. In Malesia è divenuto quasi una pietanza nazionale, lo si può trovare e ordinare dappertutto e vi diranno sempre che loro lo fanno meglio di chiunque altro… La carne è quasi sempre di manzo, o comunque di bovino, ma dipende dalle usanze locali e sopratutto dalla religione. Difficile infatti trovare un rendang di maiale in questi due paesi a maggioranza islamica. A Bali, invece, viene privilegiato il pollo (la mucca – almeno in teoria – per gli induisti è sacra…).

E’ una ricetta piuttosto complessa da cucinare perché richiede una cottura prolungata del principale ingrediente, la carne. Questa viene cucinata a fuoco lento in un impasto di spezie – che consiglio di acquistare già pronto – e nel latte di cocco. Esistono due versioni del Rendang: una “secca”, dove il liquido prodotto dal latte di cocco viene fatto asciugare quasi completamente; e una più “brodosa”, più adatta per essere poi accompagnata dal riso in bianco, immancabile alimento nelle tavole asiatiche.

La ricetta che presento io è più semplice e sopratutto comporta meno tempo di lavoro. Ho scelto il pollo perché ci mette meno a cuocere. La versione è quella che ho definito “brodosa”. La pasta di Rendang si trova in qualsiasi negozio etnico, specie nella sua versione malese. Online, ecco un indirizzo da dove poter scegliere la varietà preferita.


Preparazione
1 - Rosolare il pollo con le spezie
In una padella larga (meglio un wok piatto) rosolare accuratamente il pollo – a pezzi ma anche a filetti sottili – in olio bollente. Una volta che è diventato chiaro aggiungere un cucchiaio abbondante di pasta di spezie.
2 - Aggiungere tamarindo e latte di cocco
Quando il pollo inizia ad asciugarsi, aggiungere un cucchiaino di pasta di tamarindo; mescolare qualche minuto e poi irrorare il tutto con il latte di cocco. Abbassare il fuoco e lasciare cuocere, mescolando di tanto in tanto. Fare solo attenzione a che il liquido non evapori via.  In questa fase è opportuno assaggiare la pietanza e controllarne la sapidità.
3 - Impiattare con riso in bianco
Una volta raggiunto il giusto grado di cottura, spegnere il fuoco e fare riposare. Nel frattempo preparare il riso in bianco (bollito o al vapore). Versare il riso nel piatto utilizzando una tazza a fondo tondo; in questo modo il riso assumerà la tipica forma a cupola con la quale viene servito nei ristoranti indonesiani. Il pollo può essere collocato accanto o attorno alla cupola.