Tag: Urbanistica

Le Petronas Towers, il simbolo indiscusso di KL

Petronas Towers

Esistono monumenti che per varie ragioni finiscono per divenire il simbolo delle città in cui sono stati eretti. Pensiamo al Colosseo a Roma, La Torre Eiffel a Parigi o Santa Sofia a Istanbul. Per Kuala Lumpur, capitale della Malesia, tale simbolo è indubbiamente rappresentato dalle sue celebri torri gemelle, le Petronas Towers, che svettano tra

Le case su palafitte del lago Inle, ovvero il fascino dell’instabilità

Le case su palafitte del lago Inle

Una delle caratteristiche più curiose del lago Inle è che una buona parte della sua popolazione vive in grandi case su palafitte, alcune collocate presso le rive, altre in mezzo al lago. Si tratta del popolo Intha, di oscure origini nordiche; molti secoli fa si stabilì in questa area e iniziò a colonizzare le rive

Le case Bai di Dali

case bai

Una delle peculiarità tipiche di Dali – e dei suoi dintorni – è la tipica decorazione che ricopre, a volte in modo minimo, a volte interamente, le pareti di molti edifici, sia pubblici che privati.  Si tratta di una forma particolare di architettura tradizionale, le cosidette Case Bai, che prende il nome dalla minoranza etnica

I ponti di Vang Vieng

I ponti di Vang Vieng

Il principale motivo che attrae turisti di tutto il mondo a Vang Vieng non è la sua animata vita notturna. E’ probabile che la maggior parte della gente decida di restarci per questo. Ma non direi che l’attrattiva principale di questa modesta cittadina siano i locali in cui consumare alcol e frullati corretti alla marijuana.

Vientiane, capitale a misura d’uomo

Vientiane

La prima tappa del nostro breve viaggio in Laos prevedeva una sosta doverosa a Vientiane, la capitale. Questa città – o bisognerebbe definirla forse una cittadina – è talmente piccola e raccolta che si può percorrere tranquillamente a piedi o al massimo in bicicletta. Per i turisti rappresenta quindi una pacchia. E’ un luogo tranquillo,

Naypyidaw, la capitale disabitata del Myanmar

Naypyidaw, la capitale disabitata del Myanmar

La follia dei potenti a volte non ha limiti. Specie quando si tratta di imporre simboli che hanno lo scopo di puntellare, consolidare, rafforzare il nuovo corso. E’ un atteggiamento comune a molti governi, dettato dalla necessità di lasciare qualcosa che venga ricordato per sempre. Questo desiderio di eternità trova sfogo nella creazione di enormi

Lo skyline più bello del mondo

Lo skyline più bello del mondo

Ce lo avevano detto in tanti. Dimentaticatevi New York, lasciate perdere Hong Kong. Lo skyline più bello del mondo è quello di Shanghai. Una muraglia compatta di edifici antichi e modernissimi che si specchiano sul fiume Huangpu e che specialmente di sera appaiono ancora più suggestivi e imponenti. Da una parte ci sono le vecchie

Jakarta in due parole

Jakarta in due parole

Caos. In questa parola si condensa l’essenza di questa città. Fra tutte le metropoli asiatiche viste fino ad oggi, Jakarta è quella che mi ha impressionato maggiormente per numero di automobili, motorini, mezzi a tre e due ruote vari per chilometro quadrato. Il pedone qui è un imbucato alla festa, un ospite sgradito, una presenza

Il castello (ricostruito) di Kanazawa

castello shogun

Per noi si trattava del primo incontro fatale con la costruzione forse più reclamizzata dell’iconografia giapponese: il castello shogun. Questo incontro era programmato per il primo giorno di visita a Kanazawa, sede appunto di una famosissima fortezza che un tempo custodiva e difendeva le sorti del signorotto locale. Il castello si vede da quasi ogni

Perché andare a Kanazawa

Perché andare a Kanazawa

Abbiamo scelto Kanazawa come terza tappa del nostro viaggio per il motivo più futile che esiste: era la via più breve per andare giù, verso Kyoto, senza dover di nuovo tornare indietro. Quindi evitando di scavalcare le Alpi giapponesi e ripercorrere la linea per Nagoya, bella quanto si vuole ma tutto sommato un po’ troppo