Tag: Città

L’antico quartiere copto del Cairo

quartiere copto

Racchiuso all’interno della fortezza “di Babilonia”, il quartiere copto è di fatto il nucleo cittadino più antico del Cairo. E’ la vivida testimonianza di un periodo storico, i primi 4 secoli dopo Cristo, in cui l’Egitto divenne la vera capitale della nuova religione monoteista. Rimane l’ultimo baluardo della cristianità in Egitto, essendo sopravvissuto, praticamente indenne,

Malioboro Street, l’arteria vitale di Yogyakarta

Malioboro street

Malioboro street è la via principale di Yogyakarta. Da sempre quindi è il luogo più trafficato e frequentato della città. Quasi tutti gli alberghi sorgono qui, o comunque nelle sue vicinanze. Locali, ristoranti e warung contendono lo spazio ad attività commerciali di ogni tipo: dai negozi di batik ai supermercati, dalle innumerevoli bancarelle di vestiti

L’albergo al Cairo, una scelta strategica

albergo al Cairo

Prima di parlare di quale albergo scegliere per muoversi in una città mostruosamente caotica come il Cairo, racconto brevemente la mia prima disavventura egiziana. Avvenuta, guarda caso, proprio a causa di un albergo prenotato dall’Italia. Un episodio che avrebbe senz’altro potuto influenzare negativamente il proseguo del viaggio ma che si è risolto, in fin dei

Quanti giorni restare a Pechino e cosa vedere (per non avere rimpianti)

Quanti giorni restare a Pechino

Pechino è una metropoli immensa e ricchissima di attrazioni: due elementi in grado di mettere in crisi anche il più dettagliato programma di viaggio.  Come riuscire a vedere tutto nel poco tempo a disposizione? E quanti giorni destinare alla sola visita della capitale, magari togliendo tempo e risorse alle altre destinazioni cinesi? E’ un bel

Le Petronas Towers, il simbolo indiscusso di KL

Petronas Towers

Esistono monumenti che per varie ragioni finiscono per divenire il simbolo delle città in cui sono stati eretti. Pensiamo al Colosseo a Roma, La Torre Eiffel a Parigi o Santa Sofia a Istanbul. Per Kuala Lumpur, capitale della Malesia, tale simbolo è indubbiamente rappresentato dalle sue celebri torri gemelle, le Petronas Towers, che svettano tra

Ritorno a Bangkok, l’emozione di sentirsi (quasi) a casa

Ritorno a Bangkok

Bangkok è probabilmente la capitale in cui ho soggiornato di più, dopo Roma. Non è uno scherzo. Con il viaggio di quest’anno, ho raggiunto le 5 visite in un arco di tempo che va dal 2005 al 2019. Considerata quasi sempre un semplice scalo, la grande metropoli thailandese è divenuta, con il tempo, un luogo

A zonzo per Akihabara, tra pachinko, tecnologia e fumetti manga

Akihabara

Le grandi città come Tokyo meritano senz’altro di essere visitate seguendo un punto di vista inconsueto. Quello del bighellone, del vagabondo, del senza fissa dimora. Di chi, in parole povere, non ha alcuna meta e molto tempo da perdere. Solo così è possibile apprezzare i luoghi che si visitano senza dover sottostare all’assillo degli orari,

Singapore nel 2008: un enorme cantiere a cielo aperto…

Singapore

Il ricordo che ho io di Singapore è controverso. Nel 2008 gran parte della città, quella sopratutto che si protendeva verso l’isola di Sentosa, era un enorme cantiere a cielo aperto. Si costruiva a ritmo frenetico un complesso di parchi a tema che in seguito sarebbero divenuti i luoghi più frequentati del pianeta. Come l’Universal

Perché bisogna andare a Hiroshima

andare a Hiroshima

Un viaggio in Giapppone senza visitare Hiroshima sarebbe come andare a Roma senza vedere il Colosseo. Non si tratta di una esagerazione, e lo dice chi, fino all’ultimo, ha pensato di non inserire questa città nel suo viaggio. Mi sembrava una tappa inutile, oltretutto notevolmente fuori mano rispetto al giro previsto. Inutile perché pensavo che

I mercati galleggianti di Colombo

mercati galleggianti di Colombo

Il primo approccio con la capitale dello Sri Lanka può essere traumatico. Sopratutto se si proviene dall’aeroporto internazionale, che è collocato molto al di fuori del perimetro della città. Qui vige un ordine piuttosto raro, per il luogo in cui ci si trova, che induce a credere che il resto del paese sia organizzato e