Sri Lanka ad agosto, poche tappe ma buone

Quindi ci siamo. Sri Lanka ad agosto è decisamente il nostro viaggio di quest’anno. Riassumiamo: il volo aereo è stato acquistato; la compagnia di auto a noleggio (con autista) è individuata; i principali alberghi sono stati prenotati. Resta da definire una volta per tutte il tragitto.

Sri Lanka è piccola, sicuro, ma complicata. Le distanze sembrano brevi e molte attrazioni sono concentrate in zone circoscritte. Un paradiso per i viaggiatori? Non è così. Malgrado le sue ridotte dimensioni, l’isola presenta oggettive difficoltà di trasferimento, sopratutto su strada. Leggo infatti che una automobile normale impiega quasi 3 ore per percorrere 100 km. Attraversare l’isola da ovest a est è una avventura che dura circa un giorno di viaggio. Per questo motivo bisogna organizzare il tour in modo intelligente: evitare cioè di disegnare percorsi impossibili, cercare di raggiungere solo le località veramente interessanti, limitare il numero di pernottamenti  in modo da disporre di più tempo per visitare ogni località scelta.

Il rischio è di tralasciare una o più mete importanti, lo so. Perciò mi sono consultato con i miei futuri compagni di viaggio e ne abbiamo tratto la seguente considerazione: meglio perdere qualche ora in un posto senza fare nulla piuttosto che passare gran parte del viaggio in macchina, o in treno, o in nave, o comunque in fase di trasferimento. Quindi la decisione di comune accordo è stata: poche tappe ma buone.

Il tragitto

L’esigenza di trovarsi a Kandy entro il 25 agosto, giorno finale della festa religiosa nazionale, ci ha costretti ad affrettarci per prenotare l’albergo in quella città, di conseguenza, siamo stati costretti a porre da parte ogni incertezza e formulare un primo abbozzo di viaggio. Il percorso che abbiamo stabilito è il seguente:

  1. 20/08: Colombo e subito trasferimento a Galle
  2. 21/08: Galle (e forse scappata a Mirissa, dipende dal tempo)
  3. 22 e 23/08: Un parco a scelta tra Udawalawe e Yala (per un safari)
  4. 24, 25 e 26/08: Kandy e dintorni
  5. 27, 28 e 29/08: Una città strategicamente idonea a permetterci la visita del Triangolo Culturale senza dover cambiare albergo
  6. dal 30/08 al 2/09: Nilaveli, vicino Trincomalee, ovvero costa est di Sri Lanka. Zona balneare scelta perché in questo periodo il monsone “tira” dall’altra parte dell’isola
  7. 3/09: Giornata dedicata al trasferimento a Colombo, destinazione aeroporto.

Se arriviamo in tempo, forse possiamo permetterci anche una passeggiata a Colombo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *