Itinerario ideale di un viaggio in Egitto

Quale itinerario scegliere per un viaggio in Egitto? Niente di più facile. Non c’è paese al mondo che offra un percorso altrettanto scontato. Basta dare un’occhiata alle riviste di viaggio o ai depliant turistici: le tappe sono praticamente sempre le stesse, non c’è verso di scovare qualche deviazione fuori programma o new entry dell’ultima ora. Un viaggio in Egitto, che si realizzi con un tour operator o da soli, si compone quasi da solo.

Nel mio caso, avendo realizzato questo viaggio senza l’ausilio di nessuno, posso solo illustrare la mia personalissima esperienza personale. Il fine è di rendere più fluida l’organizzazione del viaggio, tappa per tappa, ottimizzando tempi e risorse economiche. Si tratta di un itinerario di massima, ovviamente, che esclude purtroppo alcuni luoghi celebri inclusi invece nei viaggi organizzati. Essendo però un tragitto testato di persona, posso consigliarlo a cuor leggero: potrà costituire una buona base di partenza per un itinerario in Egitto sufficientemente gradevole ed esaustivo.

Seguendo le orme del mio viaggio del 2012, direi di definire le seguenti tappe principali:

Il Cairo e Giza

 

Un volo diretto per il Cairo è sufficiente per far iniziare l’avventura. La capitale egiziana è la meta obbligata perchè al suo interno e nei suoi dintorni sono collocate le attrazioni forse più famose di tutto il paese (Museo Egizio, Giza con le piramidi, i dintorni di Giza, i bazar, le moschee…)

Tempo di visita: almeno 3 giorni pieni, e sono pochi.

Assuan e Abu Simbel

Un volo interno di un’oretta e si arriva ad Assuan, antica capitale del regno Nubiano. Qui la grande attrazione è lo spettacolare complesso funerario di Abu Simbel, che si raggiunge agevolmente acquistando il pacchetto anche in albergo. Da vedere anche la grandiosa Diga di Assuan.

Tempo di visita: una giornata abbondante per il tempio, tra andata e ritorno. Una giornata per visitare Assuan

Crociera sul Nilo

La crociera sul Nilo è ancora oggi l’unico modo facile e accessibile per visitare le meraviglie archeologiche dell’Alto Nilo. Una crociera “a favore di corrente”, peraltro, è più veloce e costa di meno di quella in senso inverso. Da acquistare assolutamente.

Tempo di visita: una crociera 3 giorni/2 notti è da Assuan a Luxor è sufficiente per visitare templi e santuari dislocati lungo in Nilo.

Luxor

Luxor è il centro principale per visitare il tempio di Karnak e la Valle dei Re. E’ possibile che la crociera acquistata comprenda entrambe le destinazioni. In caso contrario, il consiglio più che ovvio è di restare in città e dedicarsi a queste due visite imprescindibili.

Tempo di visita: due giorni, per vedere le grandi attrazioni circostanti e godersi un po’ della rilassata atmosfera cittadina.

Mare a Hurghada

Senza un soggiorno nel Mar Rosso, una vacanza in Egitto sarebbe per così dire monca. Io consiglio Hurghada, sia perché si trova a poche decine di chilometri da Luxor, sia per l’offerta turistica praticamente sconfinata.

Tempo di visita: a piacere, non meno di 4 notti, per avere anche l’opportunità di fare qualche gita ai reef più distanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *