Sri Lanka isola meravigliosa

Sri Lanka: un’isola piccola ma meravigliosa

Durante questi tempi di Coronavirus (Covid-19), tutti fantasticano a volte dei tempi in cui sarà nuovamente possibile prendere l’areo e scoprire altri Paesi e sperimentare culture nuove. In questo momento possiamo solo sognare di viaggiare lontano. Nell’Asia meridionale si trova una meravigliosa isola, piccola ma ricca di luoghi e esperienze da scoprire quando ciò sarà nuovamente possibile: lo Sri Lanka.

Paesaggi bellissimi

Lo Sri Lanka è situato nell’Oceano Indiano. L’isola è per la maggior parte pianeggiante, ma nella parte centro-meridionale dell’isola si trovano anche montagne, tra cui il monte Pidurutalagala, che è la montagna più elevata dello Sri Lanka. Le bellezze naturali dello Sri Lanka, le foreste tropicali, le spiagge il paesaggio di una bellezza mozzafiato, oltre al suo ricco patrimonio culturale, lo rendono un Paese molto popolare tra i turisti di tutto il mondo.

Templi circondati da natura incontaminata

Le religioni predominanti dell’isola sono il buddhismo e l’induismo e infatti sull’isola i templi sicuramente non mancano. Uno dei templi che merita senza dubbio una visita è il Tempio d’Oro di Dambulla. Si tratta di un complesso di edifici storici buddisti, dichiarato Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Ciò non è senza motivo: si tratta di un posto unico e bellissimo. Il sito archeologico è anche noto come “tempio delle Grotte”, in quanto è il tempio rupestre più grande e allo stesso tempo meglio conservato dello Sri Lanka. Nelle grotte si trovano oltre 150 statue di Buddha e anche altre statue e pitture.

Molti turisti iniziano il loro viaggio in Sri Lanka a Colombo, la ex-capitale dell’isola e la città più popolata dello Sri Lanka. La città è in sé bellissima e anche qui si trovano vari templi, uno dei più importanti dei quali è il tempio di Gangaramaya. Il tempio è uno dei tempi buddisti più noti a Colombo, nonché il più vecchio. Il tempio è conosciuto soprattutto per la sua splendida architettura e per le statue che mostrano sia lo stile artistico dello Sri Lanka che della Cina, la Thailandia, la Birmania e molti altri. Oltre ai templi, a Colombo si trova anche la Moschea di Jami-ul-Alfar, meglio conosciuta come la Moschea Rossa. Si trova nel quartiere di Pettah ed è molto impressionante.

Parchi nazionali, cascate e animali

Lo Sri Lanka è noto per la sua natura contaminata, con cascate e verdi piantagioni di tè ma anche bellissime spiagge. Sull’isola si trovano vari parchi nazionali, tra cui il famoso parco nazionale di Yala. L’isola ospita varie specie animali, tra cui l’elefante asiatico che si può osservare tra l’altro nel parco nazionale di Bundala o Udawalawe. Per chi ama i paesaggi montuosi e lo trekking è perfetto il parco nazionale di Horton Plains, che si trova negli altipiani centrali dello Sri Lanka. Sull’isola si possono ammirare inoltre varie cascate, tra cui Bambarakanda Falls, la cascata più alta dello Sri Lanka.

Richiedere un visto Sri Lanka prima della partenza

Chi desidera recarsi nello Sri Lanka una volta che sarà nuovamente possibile viaggiare, deve richiedere un visto Sri Lanka prima della partenza. Tutti i viaggiatori italiani che si recano in Sri Lanka devono essere in possesso di un visto valido. Il visto può essere richiesto in modo facile e veloce online e il visto ha una validità di 30 giorni. Di solito questo è più che abbastanza per visitare vari templi e parchi nazionali, ma se lo si desidera, il visto può essere prorogato fino ad un massimo di 90 giorni dopo l’arrivo. Attenzione: il visto Sri Lanka è valido solo se tutti i requisiti per il visto sono soddisfatti.

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *